The Blog

Piazza Vittoria – Loggia dei Mercati – Brescia

Il nosto intervento sarà mirato alla Loggia dei Mercati , collegamento fra Piazza Vittoria e Via X Giornate . Il progetto dall’architetto romano Marcello Piacentini e inaugurata nel 1932, sorge in luogo dell’antico quartiere medioevale abbattuto nell’ambito di un vasto progetto di risistemazione della città secondo il nuovo piano urbanistico fascista.

 

Committente : 1932 s.r.l.

Progetto e DL : arch. Ettore Monaco  – Geom. Vincenzo  Forleo 

Funzionario MIBAC : arch. Anna Maria Bassobert 

Interventi : restauro pietra, restauri intonaci, restauri finiture

 

Read More

CHIESA SANTA MARIA DEL CARNERIO ORZINUOVI BRESCIA

Non ci sono risposte certe sull’origine del nome di Orzinuovi, ma soltanto ipotesi attendibili: il Codagli nella sua opera Historia Orceana narra che, durante le invasioni barbariche del V-VI secolo d.C., i barbari avrebbero costruito in questo territorio due rocche fortissime che in latino, la lingua dei romani, sarebbero definite Arces, e appunto da questa parola si sarebbe col tempo arrivati a Orci. Codagli tuttavia si rese poi conto dalle storie degli anziani del paese che il nome sarebbe potuto derivare non dalle Rocche, bensì dai vasi che i Romani chiamavano Orzi recuperati dal fondo di quelle. Sempre Codagli ipotizza che sia stato S.Ursicino, Vescovo di Brescia dal 347 al 380 d.C., a dare il nome alla città. Inoltre, ipotizza che possa essere stata Oritia moglie di Borea e figlia di Eritteo, re di Atene. Oritia, essendo colei che aveva fatto edificare il tempio dedicato a Giove nei pressi della località, deteneva il diritto di dare il nome alla città.

Monsignor Guerrini, l’arciprete della Curia di Brescia presuppone che il nome della città derivi dall’aggettivo Arsus che tradotto dal latino all’italiano significa latifondi, che Orzinuovi possedeva prima che il Comune di Brescianell’XI secolo vi bonificasse. Lo stesso Guerrini dice che l’origine del nome deriva da J-urs, che potrebbe essere una ricostruzione dialettale di San Giorgio, poiché, Orzinuovi, fondata nel XII secolo, è stata chiamata castrum San Georgi o San Jorii, per quindi a risalire a J-ursus. Però Monsignor Guerrini smentisce questa sua ipotesi, per due ragioni, una fonetica e una storica.

Committente : Rotary Clubs 

Progettazione : Arc restauri 

Intervento : restauro in pietra di Botticino

Funzionario MIBACT : arch. Musto Gabriella 

 

Read More

Edificio privato Salò (Bs) Italia restauri intonaci restauro pietra restauro metallo

Salò (AFI/sa’lɔ/Salò in dialetto brescianoSalodium in latino) è un comune italiano di 10 576 abitanti della provincia di Brescia in Lombardia.

Di fondazione romana, durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale Salò fu sede di alcuni ministeri della Repubblica Sociale Italiana.

Committente : privato

Progetto e D.L. : arch. Ferrari Ombretta

Interventi : restauro intonaci antichi , restauri marmo, restauro metalli

Read More

Villa Rosa Sulzano (Bs) Italia

Sulzano (Sülsà in dialetto bresciano) è un comune italiano di 1.936 abitanti della provincia di Brescia, in Lombardia. Situato sulla sponda est del Lago d’Iseo, è principalmente conosciuto per il collegamento con Monte Isola. Nel Giugno 2016 Sulzano è stato al centro dell’attenzione mondiale per aver ospitato l’opera d’arte The Floating Piers, un pontile galleggiante color giallo dalia che univa Sulzano a Monte Isola. La conformazione di Sulzano offre scenari molto vari, dalle spiaggette, al borgo antico, dalla montagna con boschi incontaminati ai punti panoramici da cui ammirare il Sebino e la pianura padana dall’alto. Sulzano è attraversato da due torrenti: il “Mesagolo”, più piccolo, verso nord ed il “Calchere” poco più corposo, formato da due rami che si uniscono in località S.Fermo.

Committente : Idra srl

Progetto e D.L. : architetto Cominelli Gianfranco

Interventi : indagini stratigrafiche, mappature, riprese fotografiche drone , relazione tecnica specialistica di restauro

Funzionario MIBACT : arch. Gentile Renato

Read More